Cerca nel sito


contatti

Tel. 019695205

E-mail

Login

La registrazione al sito, dedicata agli operatori del settore, permette di accedere, nella sezione archivio, all'area contratti, norme e leggi

Centro Assistenza

 

logo partnerforidra_sm

Impianti centralizzati, obbligo valvole termostatiche

 

Entro la fine del 2016 diventa obbligatorio per tutti gli immobili con riscaldamento centralizzato installare le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore.

Va segnata sul calendario un’altra data fondamentale. Entro il 31 dicembre 2016, così come previsto dal decreto di recepimento della direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica, per tutti gli italiani che risiedono in condomini con riscaldamento centralizzato (sono, quindi, esclusi i proprietari di immobili con l’impianto autonomo) scatterà l’obbligo di installare su ciascun termosifone del proprio appartamento le valvole termostatiche con i contabilizzatori di calore.

Le valvole sono meccanismi di termoregolazione che permettono una suddivisione del calore nelle diverse stanze dell’appartamento, consentendo di escludere automaticamente il termosifone una volta che la camera ha raggiunto la temperatura desiderata in base al livello impostato, da 0 a 5. I contabilizzatori o ripartitori di calore sono, invece, apparecchiature che quantificano il calore effettivamente consumato.

Chiaro lo scopo della termoregolazione, già entrata in vigore dalla fine di questa estate in Lombardia e in Piemonte (anche se le sanzioni per quanti non si adegueranno in queste due Regioni scatteranno, come per tutti gli altri, a fine 2016): si deve contenere la spesa energetica delle abitazioni. Si tratta, cioè, del cosiddetto ‘Protocollo 20-20-20’ che prevede per il 2020 di diminuire del 20% le emissioni di Co2, incrementando nella stessa percentuale le fonti rinnovabili di energia.

E, con questo ennesimo intervento di risparmio energetico, si dovrebbe anche consentire un risparmio medio annuale tra il 10% e il 30% del totale del combustibile utilizzato da ogni condominio.

Le spese
per un appartamento di 80 mq dotato di 6 caloriferi per installare le valvole termostatiche + il contabilizzatore elettronico (in media si tratta di un’operazione che costa 120/140 euro a calorifero), a questo va aggiunto la spesa comune  per adeguare le pompe di circolazione dell’impianto condominiale da portata fissa a variabile. Importo che sfrutta già il maxi sconto fiscale del 65% (l’ecobonus – prorogato che– si spalma su 10 anni sulla dichiarazione dei redditi).

 Applicando semplici regole consapevoli di avere a tutti gli effetti una gestione autonoma del costo e del calore  è possibile ottenere un decisivo risparmio di energia: riducendo la temperatura dell’ambiente da 21°C a 20°C, si taglia il 7% della spesa sostenuta ogni anno per il riscaldamento, pari a circa 84 euro. Limite, questo dei 20° C, imposto tra l’altro già per legge (DPR 412/93).

Vantaggi e svantaggi
Altro punto dolente per tutti i proprietari di casa interessati dall’obbligo dei contabilizzatori di calore è l’adeguamento delle tabelle di ripartizione, visto che questo sistema stravolgerà le spese condominiali. In assemblea va, infatti, modificato il regolamento nella parte che ne disciplina la ripartizione. Le spese di riscaldamento vanno ripartite tra le unità immobiliari in proporzione alle letture dei contatori di calore. E, solo una parte minima della spesa, viene suddivisa secondo i millesimi, a compensazione dei costi comuni e delle dispersioni di calore dell’impianto di riscaldamento.

Gli esclusi
Oltre agli impianti autonomi, l’obbligo dell’installazione delle valvole termostatiche e dei contabilizzatori di calore non scatta nel caso ci siano “impedimenti di natura tecnica”. È il caso, ad esempio, di case riscaldate da pannelli radianti obsoleti, dove adeguare l’impianto costerebbe troppo e l’operazione risulterebbe complicata.

Le sanzioni
I condomini che non osserveranno la legge saranno soggetti ad una sanzione amministrativa compresa tra i 500 e i 2500 euro, a seconda delle disposizioni adottate dalle singole Regioni.

 

Le ultime notizie

Sistemi controllo remoto
01 Feb 2017 13:29Sistemi controllo remoto

BAXI   Cronotermostato con modulo wi-fi integrato che si connette alla rete internet domestic [ ... ]

Dal 1° gennaio 2016 nuove regole per gli impiant...
08 Gen 2016 16:28

DAL 1° gennaio 2015 sono in vigore in Liguria le nuove disposizioni e i nuovi criteri per l'eserci [ ... ]

QUALITA' DELL'ACQUA DELLE CALDAIE
23 Feb 2015 16:35

Durezza (°f) dell 'Acqua di rete.... e Qualita' dell 'acqua dell'impianto termico DM 10 FEBBRAIO  [ ... ]

Other Articles
Powered by Supremo Hosting

Download Manuali

download

Programma estesione 5 anni di garanzia

baxipiu

sylber2

beretta2beretta kasko

PULIZIA E PROTEZIONE

CALDAIE

IMPIANTI TERMICI

CIRCUITI SANITARI

foridra menu

Domande frequenti...

 

faq

baxi top

baxi luna team

logo regione

Catasto Caitel - Impianti Termici

Ambiente in Liguria